top of page
  • Immagine del redattoreMarialuisa Di Giovanni

Sconnessi Day: un giorno di "non disturbare"

Aggiornamento: 1 mar

Il 22 febbraio, a partire dal 2018, si celebra lo "Sconnessi Day", giornata che ci invita ad allontanarci da ogni apparecchio elettronico, disconnettendoci da internet e lasciandoci godere l'appagante vita offline. Quest'evento prende il nome dal film "Sconnessi" di Christian Marazziti, che ci mostra in modo comico la disperazione di una famiglia nomofobica, ovvero intimorita dalla possibilità di essere privata dell'uso del telefono e costretta a vivere per un periodo senza l'uso di internet.

Ma perché esiste questa giornata? Qual è lo scopo? Per rispondere a queste domande dobbiamo essere consapevoli degli aspetti negativi della vita online. Quest'ultima potrebbe avere un brutto impatto sulla salute mentale, causando problemi di autostima che tendono a peggiorare col tempo e a mutarsi spesso in stati depressivi. In altri casi l'individuo si isola socialmente, trovando più conforto nelle interazione online rispetto a quelle faccia a faccia. Si riscontrano anche problemi di produttività e sonno, che incidono sulla salute mentale e fisica. Un altro aspetto negativo è la perdita di tempo: la dipendenza da Internet porta al procrastinare impiegando il tempo, che potrebbe essere utilizzato in modi saggi e costruttivi, con gli occhi attaccati ad uno schermo.

Internet ha iniziato ad avere un ruolo cruciale nella società moderna, ovunque ci si giri possiamo notare persone connesse con il mondo, ma con la testa bassa sui cellulari. Lo scopo dello "Sconnessi Day" è lo stesso di quello dei social e di qualunque piattaforma: farci connettere con il mondo non virtualmente, ma in modo reale.




1 visualizzazione

留言


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Instagram
  • Youtube
600px-Telegram_logo.svg.png
webjournal qrcode.jpg
bottom of page